Registrati su OPA Sostieni la tua professione

Regione Veneto
In Veneto, dopo la sentenza del Tar del 2001 n. 4327, si stabilì che l’attività di “applicazione e decorazione delle unghie (onicotecnico)” non era soggetta alla Legge n. 1/1990.

Successivamente, con L. R. n. 21 del 16 agosto 2007, si contrasta il Tar riportando questa attività sotto la Legge n. 1/1990, comportando un aumento smisurato dell’abusivismo.

Il 30 dicembre 2016, la Regione Veneto ha approvato la Legge Regionale n. 30 collegata alla legge di stabilità regionale 2017, il cui Art. 112 dichiara che l’attività di ricostruzione e decorazione di unghie artificiali è attività libera e artigiana e non necessita dei requisiti della Legge n. 1/1990.

Tale legge è stata vittima di sabotaggio svariate volte, ma ad una in particolare in data 20.12.2017 siamo intervenuti tempestivamente inviando numerose email in Regione Veneto per bloccarne l’abrogazione, riuscendoci.

Ad oggi, la legge che permette di aprire P.IVA come “applicazione e decorazione unghie” in Regione Veneto esiste, ma la legge non viene attuata dagli Enti Istituzionali per mancanza di direttive.